Maurizio Leoni

Baritono, si è diplomato con lode nella classe cantanti all’Accademia Filarmonica Bolognese e al Conservatorio G. B. Martini della stessa città dove ha approfondito fin dai primi tempi il repertorio liederistico. Dopo un primo periodo di esperienze da Artista del Coro, prima in Teatri di tradizione e poi da Stabile nel Coro del Teatro Comunale di Bologna, ha debuttato in varie opere fra le quali Il campanello di G. Donizetti alla Fondazione Walton di Ischia, Il Turco in Italia e Matilde di Shabran di G. Rossini al Rossini Festival di Wildbad (Germania), La Bohème di G. Puccini al Teatro Civico di Taegu in Corea del Sud, Carmen al Teatro Verdi di Pisa.

Ha al suo attivo anche esperienze nell’operetta ma anche nella musica contemporanea, di prosa e regia. E’ componente stabile del Divertimento Ensemble di Milano, del Notschibikitschi Ensemble e del Gruppo Erlebni. Nelle ultime stagioni a Torino in Die Teufel von Loudon di K.Penderecki e in Wozzeck di Manfred Gurlitt, ed al Teatro Comunale di Bologna in Salomé di R. Strauss con la direzione di Daniele Gatti, ne La scala di seta di Rossini con la direzione di Claudio Desderi all’Opéra Comique a Parigi e al Teatro Valli di Reggio Emilia, al Teatro dell’Opera di Roma in Romanza, Leporello nel Don Giovanni con la direzione di J.C. Malgoire.

Anche la sua esperienza didattica si fa via via piu’ intensa: docente ospite e poi stabile presso Music Space Italy, corso dell’Università di Bristol (sede italiana) di Musicoterapia; Docente di Canto full-time per l’anno 2006 al Dipartimento di Musica dell’Università di Suwon – Corea del Sud e da oltre 4 anni Docente supplente di Canto presso diversi Conservatori italiani.